ti trovi in BerryBlog > Articolo

BlackBerry PlayBook - Recensione Software 1 di 3 - Interfaccia e Impostazioni

Commenta » // 09 Maggio 2011 h01:44

Nell'affrontare questa recensione lato Software di BlackBerry PlayBook ci siamo resi conto di aver prodotto una quantità di screenshot molto importante (più di 100!) proprio per questo motivo per la prima volta affronteremo questo aspetto del dispositivo dividendo in tre parti tutto il percorso che ci porterà ad affrontare dal punto di vista dei programmi e del funzionamento software il primo tablet RIM.
Alla fine del post saranno riportati i link per poter velocemente accedere alle altre sezioni della recensione.

 

BlackBerry PlayBook non è solo il primo tablet prodotto da RIM ma è anche il primo dispositivo della casa di Waterloo a portare al pubblico la prima versione di QNX, sistema operativo dell'omonima azienda controllata da RIM e che senza nasconderlo viene dichiarato come sistema operativo in divenire di tutti i terminali RIM tanto che entro il prossimo anno (fine 2012) BlackBerry OS non sarò più disponibile sui terminali.
QNX si pone, almeno in questa versione, come un OS di passaggio integrato con quelle che sono le funzionalità native e peculiari degli smartphone BlackBerry ma non possedendone a sua volta e affidandosi alle funzinalità definite "bridge", un ponte tra OS smartphone e OS tablet che non vedremo in questa parte ma che avrà un approfondimento in una recensione dedicata.
 

L'interfaccia di BlackBerry PlayBook è studiata in modo da non essere così diversa da tutto quello (concorrenza compresa) che siamo abituati a vedere ed usare ma offrendo una nuova modalità di controllo delle applicazioni che in un preciso momento sono aperte in background. Le applicazioni sono divise in "TAB", di deafault: ALL, FAVORITES, MEDIA, GAMES, BLACKBERRY BRIDGE (compare solo dopo che è stato attivato il BRIDGE per la prima volta); le icone delle applicazionivengono posizionate ovviamente su ALL e in automatico sulle altre sottocategorie di appartenenza (ad esempio se scaricate il gioco ROCK PAPER SCISSORS, lo stesso sarà automaticamente posizionato anche all'interno di GAMES), questo non significa che le icone non possano essere spostate dalle sottosezione, il procedimento sarà illustrato più avanti.

Analogamente a quello che accade in Blackberry 6, la barra "contenente" le applicazioni, che nella prima schermata mostra solo la prima linea, se sfiorata sale fino al banner superiore scoprendo in questo modo nuove linee di applicazioni che logicamente possono essere scorse in base al numero di quelle installate. Il passaggio al TAB successivo avviene sia mediante trascinamento orizzontale del tab sia mediante il tap sul nome del tab interessato; da notare che mentre il trascinamento sposta lateralmente tutto il tab in favore del nuovo in arrivo, col tap le icone scompaiono e ricompaiono con una animazione che definire "a palloncino che si sgonfia e si rigonfia" (mi si passi il paragone).

 

Se in BlackBerry 6 la barra delle applicazioni abbassata può essere modulata nel numero delle linee mostrate o addirittura abbassata totalmente, su PlayBook, o meglio su QNX, questo setting non è previsto; lo spazio tra la barra applicazioni e il bannero superiore è dedicato a contenere le schermate delle applicazioni attive in background che possono essere scorse secondo una logica di carosello che richima molto quello delle coverflow in iTunes (centrale in evidenza, le laterali in secondo, terzo .. piano).
La chiusura delle applicazioni avviene solo passando da questa schermata e fa parte del processo integrante delle gesture di QNX, cliccando il pulsante "X" accanto al nome della finestra o spingendo letterlamente la finestra verso l'alto.

Parte integrante dell'interfaccia è la barra superiore che comprende lo spazio per tutte le informazioni addizionali sullo stato di BlackBerry PlayBook. La parte centrale è capeggiata da Ora e Data, cliccando su di essa si apre un'anteprima del calendario dal quale logicamente accedervi. A destra di questa sezione la parte comprendente lo stato del device, trovano posizione l'icona di notifica del BRIDGE, il comando per il blocco/sblocco rotazione dello schermo, la notifica dell'attivazione del bluetooth, l'icona di segnale del WiFi, lo stato della batteria e l'icona di accesso alle impostazioni.

Trovano altresi spazio in questa parte destra della barra di notifica altre icone di sistema che si attivano in particolari occasioni come quella del player audio/video o la notifica di un aggiornamento firmware (scaricabili ed installabili direttamente OTA).

 

La parte sinistra della barra superiore è l'area destinata alle notifiche della messaggistica, email e BlackBerry Messenger insieme all'icona di nuova notifica trovano spazio in questa sezione (come evidenziato nell'immagine sottostante). La lettura dei messaggi può avvenire andando a lanciare (o aprire se in background) l'applicazione dei messaggi o BBM e quindi leggere, oppure cliccando sull'area di notifica stessa e sul relativo messaggio pop-up che ne deriva.

Particolare menzione merita il led di segnalzione del nuovo messaggio. Da buoni BlackBerryani siamo abituati ad essere notificati dal led (rosso) sullo smartphone che indica molto banalmente che c'è qualcosa da leggere. Come riportato nella recensione hardware (link a fondo pagina) BlackBerry PlayBook non è dotato di nessun led di notifica, la soluzione pensata in RIM è decisamente notevole ed inteligente. In pratica la notifica è delegata all'illuminarsi del bordo del display nell'angolo alto a sinistra, una nofica visibile solo a schermo accesso che lampeggia tre volte e poi rimane fissa e che ha facoltà di "entrare" a notificare in qualsiasi applicazione. Se lo schermo fosse spento questa notifica non sarà visibile, lo sarà ovviamente quella dello smartphone dal momento che i due device lavorano in perfetta simbiosi. Al momento in cui scrivo la notifica è funzionante solo a livello bridge.

Una critica molto aspra che da oltre oceano è stata rivolta a Blackberry PlayBook è stata quella di non aver previsto, nativamente, un client di posta standard (POP/IMAP) e di aver inserito soltanto shortcut ai più noti servizi di posta (ovviamente nordamericani). Se da un punto di vista Blackberryano e di sicurezza la scelta è pienamente comprensibile e condivisibile, chi non è nella logica RIM ovviamente un dubbio se lo fa venire. Sappiamo bene che un client email nativo sarà presto inserito in BlackBerry PlayBook, fatto di cui personalmente non sento la mancanza dal momento che con Bridge ho le mie nove caselle di posta in push su PlayBook, pensando ad una logica di diffusione e vendita commerciale oltre BlackBerry direi che è la mossa giusta.

Una attività che sicuramente sarà utile nella quotidianità con BlackBerry PlayBook sarà quella di spostamento/eliminazione delle applicazioni. Una particolarità che ho sempre invidiato ai sistemi operativi di altre case è la facilità e velocità di disinstallazione delle applicazioni, operazioni che su piattaforma BlackBerry Smartphone (6 inclusa) non è così velocissima. Mantenendo premuto per un secondo una qualsiasi icona si abilità la modalità di eliminazione/spostamento delle stesse; tutte le icone diventano tremolanti e selezionandone una e trascinandola si ha facoltà di spostamento della stessa sia all'interno del proprio TAB che, eventualmente, trascinandola sul nome di un altro TAB e da qui posizinarla. Se da questa schermata di modifica si tappa sull'icona a forma di cestino, che compare solo in questa funzionalità, l'applicazione viene immediatamente eliminata senza nessuna attesa o riavvio di sorta.
L'uscita sa questa particolare modalità è comandata da apposito flag che si trova nella parte sinistra (in alto, cerchiato in rosso).

 

 

 

 

 

La prima attività che il vostro nuovo BlackBerry PlayBook vi chiederà di fare è quella di ATTIVARE IL DEVICE SOTTO RETE WIFI. L'attivazione del dispositivo è subordinata all'inserimento del prorio BlackBerryID (quello di App World e/o di BlackBerry Protect e che diventerà sempre di più il fulcro della propria vita BlackBerry); una volta attivato e verificato la presenza di nuovi aggiornamenti, nel caso fate aggiornare, la prima operazione che la stessa interfaccia chiederà sarà quella di collegare uno smartphone BlakcBerry con modalità BRIDGE, tra l'altro operazione nè obbligatoria nè necessaria al corretto funzionamento di BlackBerry PlayBook per tutte quelle attività che non siano nella cartelle BRIDGE.

 

Tutte le attività di impostazione sono demandate ad apposita finestra richiamabile mediante tap sull'icona a forma di rotella dentata nella parte destra della barra dei servizi, mediante tap dell'apposita icona SETUP nella lista delle applicazioni o semplicemente trascinando il dito dal bordo superiore verso il basso purchè ci si trovi fuori da una qualsiasi applicazione.

 

La prima schermata che si incontra è quella delle informazioni generali, divisa nelle sottosezioni (richiamabili da menù a tendina): General, Hardware, OS, Network, Legal. Da queste sessioni è possibile ricavare tutte le informazioni utili sul device come la versione di OS, il BlackBerry ID di attivazione, informazioni legate alla connessione WiFi e allo stato della memoria; un'occhiata alle schermate qui sotto sarà sicuramente chirificatrice.

Sappiamo bene che questa versione di BlackBerry PlayBook non è provvisto di SIM, ecco che la connettività WiFi risulta particolarmente importante (senza non sarebbe possibile, ad esempio, aggiornare il device) insieme a quella di tethering per poter sfruttare tutte le applicazioni che necessitano di connessione, App World in primis. Infatti, a differenza di quello che avviene sugli smartphone, App World, ma anche altre applicazioni, funzionano SOLO con connessione WiFi o Tethering, una scelta che va a rendere disponibile lo store anche a chi non ha un dispositivo Blackberry ma che "isola" inspiegabilmente la connettività BRIDGE alla mail pushm BBM, calendario e attività.

L'aggiornamento software è possible solo sotto connessione WiFi (viste le dimensioni dei firmware, oltre 200MB, è anche cosa buona). In linea di massima non appena un aggiornamento firmware è disponibile è il dispositivo a notificarne la presenza e chiedere il riavvio, diversamente è possibile effettuare un controllo anche manuale, sfruttando i setting di questa specifica sezione.

Evidentemente quella del bluetooth, BRIDGE e tethering sono le sezione più importanti dei setting di BlackBerry PlayBook essendo il device sprovvisto di SIM. In queste sezioni è possibile associare i dispositivi che potranno operare col tablet sia come connettività Bridge che come modem. Da questa sezione è ovviamente anche possibile rimuovere i dispositivi associati, operando normalmente come si opererebbe con ogni device.

Le schermate che seguono comprendono ancora screenshot dalla pagina delle impostazioni e contengono tutti passaggi di personalizzazione del dispositivo. Dallo schermo al suono passando per i setting HDMI e le impostazioni generali, tutto delle schermate che seguono è creato per la personalizzazione del proprio dispositivo.

BlackBerry PlayBook come si vede da queste prime schermate di impostazioni e di interfaccia è un dispositivo che si integra alla logica dei device Blackberry tradizionali e ne esalta le caratteristiche. Argomento del prossimo step di recensione software sarà il Browser, la suite di documentazione e BlackBerry Bridge, affrontato in via conoscitiva prima di approfondire in separata recensione tutti gli aspetti, le potenzialità e i limiti attuali di questa nuova via di connessione.

________________

LINK UTILI

HardWare

SoftWare

(in aggiornamento)

Approfondimenti

(in aggiornamento)

[Stefano Forzoni]

Share/Bookmark
blog comments powered by Disqus There is no GD-Library-Support enabled. The b2evo captcha class cannot be used!

POST CORRELATI

[Video] BlackBerry PlayBook - La Confezione
BlackBerry PlayBook - Recensione Hardware
[BBWC11] BlackBerry PlayBook Android Player - Video
[Rumors] BlackBerry PlayBook da 10 pollici?
BlackBerry PlayBook aggiornamento v 1.0.3 previsto per oggi: video chat e BBM le novità.
Unboxing LIVE di BlackBerry PlayBook @ 18:30
[BBWC11] VideoChat e FaceBook in arrivo su BlackBerry PlayBook
Kobo su BlackBerry PlayBook: primo sguardo
 

FlashBerry!

2010-11-18 11:35:00

2009-11-26 22:28:00

blog archivio

TAG

Calendario eventi

< April 2014 >

LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930